Glossario - A(pag. 5)



Termine Descrizione
Anaglifo Stereogramma nel quale le due viste sono stampate o proiettate sovrapposte tra loro con colori complementari, tipicamente rosso e verde. Osservando le due immagini attraverso lenti dei medesimi colori, si forma l'immagine stereoscopica.
ANAI Associazione Nazionale Archivistica Italiana
Analitica Restituzione fotogrammetrica ottenuta con riferimento alle coordinate-lastra dei punti immagine dell’oggetto rilevato fotogrammetricamente.
Analogica Restituzione fotogrammetrica ottenuta mediante processo di analogia, con riferimento alla ricostruzione in laboratorio del modello di presa in scala opportuna.
ANCE Acronimo dell'Associazione Nazionale dei Costruttori Edili
ANCI Acronimo dell'Associazione Nazionale dei Comuni d'Italia
Ancona Quadro per altare o nicchia per statua.
Androne Spazio, generalmente situato al piano terra di un edificio, che consente il passaggio dall'esterno ad un cortile interno o alle scale.
Anelli I tre listelli del capitello dorico.
Anfiprostilo Tempio con quattro qolonne davanti e quattro dietro.
Anfiteatro Costruzione romana ovale o circolare, destinata al combattimento fra gladiatori o contro le fiere.
Angiporto Strada senza sbocco.
Annullamento Atto amministrativo che annulla decisioni precedenti, sia per motivi di illegittimità che di mutate condizioni nell'interesse pubblico.
Ante o Paraste Pilastri in continuazione dei muri della cella nei piccoli templi greci.
Antefissa Ornato in marmo o terra cotta usato per nascondere la parte inferiore delle tegole sopra la cornice.
Apoditerio Luogo per deporre le vesti nelle palestre o terme.
Apofice, Cimbra Cavetto che unisce due modanature.
Appartamento Negli edifici storici, insieme di ambienti relazionati in modo da costituire un nucleo indipendente; nell'edilizia moderna, alloggio indipendente entro un edificio a più piani.
Appoggi Ischiatici Dispositivi o attrezzature, di varia foggia e dimensione, che consentono alla persona di appoggiare il bacino (ischio) assumendo posizione semiseduta e di scaricare, in parte, il peso del corpo, ottenendo un notevole beneficio in condizioni di stanchezza o di affaticamento. (F. Vescovo, 2002)
Approvazione Atto finale con cui l'autorità competente (Stato, Regione, ecc.) di solito sovraordinata a quella che lo ha redatto, conferisce operatività ad uno strumento urbanistico. Nelle leggi urbanistiche di seconda generazione l'approvazione compete solitamente all'autorità/ente che lo ha redatto.
Aptero Tempio senza colonne sui fianchi.
Arabesco Ornamenti formati da intrecci di foglie e fiori, frutta e animali, molto usati nello stile arabo-moresco, e che nel rinascimento presero il nome di grottesche o raffaelleschi.
Arcaico Dicesi dello stile antichissimo, preistorico.
Arcata Struttura a forma di arco poggiante in genere su pilastri, di diametro piuttosto ampio. Oppure serie di archi in successione.
Archi rampanti Per sostenere il tetto delle Cattedrali si usavano contrafforti, grandi colonne esterne, che scaricavano il peso a terra. Non a caso le Cattedrali sono ritenute un'opera di grande ingegneria dell'equilibrio e della distribuzione dei pesi.
Archiacuto Lo stile chiamato anche gotico e ogivale.
Architettura L'arte di costruire edifici, comprensiva dei tre elementi della composizione, della decorazione e della scienza delle costruzioni, e progettare giardini e altri spazi aperti; in alcuni casi, accostato ad aggettivi (Architettura civile, Architettura militare, Architettura rurale) è sinonimo di edificio.
Architrave Trave orizzontale di un trilite, sovrastante un'apertura e poggiante su piedritti. Elemento architettonico orizzontale poggiante su colonne o pilastri. Costituisce la parte inferiore della trabeazione negli ordini classici.
Architrave, Epistilio Quella parte della trabeazione che poggia sui capitelli delle colonne oppure la parte superiore delle aperture.
Archivolto La fronte di un arco per lo più ornata da una fascia decorata che segue la curva dell'arco fino alle imposte.